Progetto Europeo ZHENIT

Nel 2018 l'Organizzazione Marittima Internazionale ha adottato una strategia globale per ridurre le emissioni di gas serra da spedizioni internazionali di almeno il 50% entro 2050. La Commissione Europea (CE) ha obiettivi anche più ambiziosi, ossia tagliare le emissioni prodotte in ambito trasporti almeno del 90% entro la stessa data. ZHENIT si propone di lavorare nella direzione di tali obiettivi concentrandosi sulle soluzioni del recupero del calore di scarto prodotto dai sistemi a bordo navi, perseguendo l’intento della CE di ottenere navi a zero calore di scarto.

ZHENIT è un progetto finanziato dal programma di ricerca e innovazione Horizon Europe dell'Unione Europea (UE), che unisce 11 partner (tra cui Gruppo SIGLA - società del Gruppo Relatech - RINA Consulting, CNR, TECNALIA e ANEK) e 4 affiliati provenienti da 7 differenti paesi, di cui 6 EU, con lo scopo - per l'appunto - di implementare soluzioni chiave per la realizzazione di navi a zero calore di scarto.

In questo contesto ZHENIT lavora per decarbonizzare il settore marittimo e mira a realizzare una soluzione in grado di ridurre fino al 25% il fabbisogno complessivo di energia primaria della nave. Il progetto punta ad utilizzare completamente il calore di scarto complessivo di bordo (il WH) per lo sviluppo e la validazione di soluzioni verificate sia in laboratorio che a bordo nave. La soluzione vuole quindi raggiungere un cosiddetto TRL (Technology Readiness Level) 5, che prevede che la tecnologia sia validata in un ambiente industriale di rilievo per le tecnologie sperimentate. La valorizzazione del calore di scarto progettata nel corso del progetto prende in considerazione diverse temperature e diverse fonti di calore da riutilizzare in diversi prodotti finali (cosiddetto WH-to-X). Il progetto si propone inoltre di accoppiare il riutilizzo del calore di scarto con sistemi di propulsione alternativi (ossia una vela alare), con soluzioni di monitoraggio ICT/gestione dell'energia e con accumulatori di energia termica.

La soluzione sarà testata in due contesti di utilizzo, sìa presso i laboratori di Tecnalia e sìa sulla nave La Naumon (General Cargo Ship spagnola di proprietà della compagnia teatrale La Fura dels Baus) coinvolgendo tutto il consorzio per la progettazione, lo sviluppo, il commissioning dei due sistemi sperimentali. Il Kick-Off Meeting del progetto si è svolto lo scorso 17 giugno presso la sede RINA Consulting di Milano, dove è stato possibile incontrare la maggior parte dei partner del Consorzio e discutere gli obiettivi comuni.

All’interno del progetto, Gruppo SIGLA collabora con i partner per la progettazione e l'implementazione del controllore personalizzato per l’automazione delle logiche di utilizzo del calore di scarto e per l’ottimizzazione dei parametri energetici di tutti i sistemi coinvolti a bordo nave.

Funded by the European Union. Views and opinions expressed are however those of the author(s) only and do not necessarily reflect those of the European Union or CINEA. Neither the European Union nor the granting authority can be held responsible for them.

 

Contatti

Cerca nel Sito Gruppo SIGLA - Soluzioni e Servizi per l'ICT

Dati Amministrativi

  • C.C.I.A.A.  /  11668330159

  • R.E.A.  /  360227

  • Codice Fiscale  /  11668330159

  • Partita IVA  /  01180940999

  • Codice SDI  /  USAL8PV

  • Capitale Sociale  /  € 81.600,00